La Crescia Sfogliata di Urbino Prodotto lavorato a mano secondo l’antica tradizione di Urbino

Una breve storia di un cibo regale
Quella che vi vogliamo raccontare è una storia antichissima, una storia che ci parla di un Castello fiabesco, di un Duca e della sua corte. La Crescia Sfogliata nasce nell’affascinante cornice del Rinascimento Italiano (XV-XVI secolo), periodo di impareggiabile fioritura delle arti e delle lettere; ed è proprio nella città di Urbino, all’interno del Palazzo Ducale di Federico da Montefeltro, che prese vita questo enorme fermento culturale che poi si espanse in tutta Italia.
La Crescia Sfogliata di Urbino

che imbandiva i suntuosi banchetti della Corte Ducale, è quindi la storia di quel periodo fatta a sapore. Un cibo nobile, ricco che ha ispirato a tal punto il grande poeta Giovanni Pascoli tanto da farne poesia.

 

Un cibo nobile, ricco che ha ispirato a tal punto il grande poeta Giovanni Pascoli tanto da farne poesia.

header

Come si usa la Crescia Sfogliata

METODO CLASSICO


  • Prendere la confezione dal frigo e prelevare una crescia sfogliata
  • Scaldare una padella antiaderente (senza aggiungere olio) (ok bistecchiera, ok griglia elettrica, ok forno) NO MICROONDE
  • Adagiarci una crescia sfogliata
  • Portarla a doratura girandola di tanto in tanto
  • Piegare a metà e farcire o tagliare a spicchi e servire al posto del pane
  • Richiudere la busta con un molletta o del nastro adesivo e riporre in frigo per max 3 giorni.
    …più è calda più e buona!!!

METODO ALTERNATIVO


  • Prendere la confezione dal frigo e prelevare una crescia sfogliata
  • Scaldare il forno (no microonde,ok statico ok ventilato ok funzione grill) a 200 gradi
  • Appoggiare una crescia in una placca da forno
  • Coprire la crescia con gli ingredienti desiderati (pomodoro ,mozzarella ,verdure ,salumi)
  • Lasciare in forno fino a che i formaggi non si sono sciolti e i bordi della crescia non risultano dorati)
  • Richiudere la busta con un molletta o del nastro adesivo e riporre in frigo per max 3 giorni.